Il presidente di SIFÀ offre un hotel a personale sanitario e protezione civile impegnati nella lotta al COVID-19

NLT.market Team 31 Marzo 2020
Condividi:

Claudio Campani, presidente di SIFÀ e titolare di Campani Group, concessionaria con attive 9 sedi in tutta la regione Emilia-Romagna, ha deciso di concedere l’utilizzo gratuito di 60 camere dell’Hotel Europa a tutti gli operatori sanitari impegnati nella lotta al Coronavirus.

DA SIFÀ SEGNALE FORTE CONTRO IL VIRUS

L’Hotel Europa (di proprietà della famiglia Campani) si trova a Reggio Emilia, città sede anche di SIFÀ (Società Italiana Flotte Aziendali), e nelle prossime settimane sarà quasi interamente a disposizione di medici, infermieri e personale della protezione civile e dei vigili del fuoco.

Il territorio emiliano è stato fortemente colpito dalla pandemia, gli ospedali sono allo stremo delle forze e c’è bisogno che tutti facciano la propria parte per supportare chi è quotidianamente sul campo a combattere contro il diffondersi del virus.

Al personale che alloggerà nella struttura verrà offerto anche il vitto, così che gli ospiti possano concentrarsi sulle loro attività senza doversi preoccupare di altro, fermo restando che verranno applicate tutte le misure del Ministero della Salute in tema di prevenzione e sicurezza dei nostri ospiti”
Claudio Campani, Presidente di SIFÀ

IL NOLEGGIO NON SI FERMA

Anche durante l’emergenza, il noleggio non si ferma. Paolo Ghinolfi, fondatore e AD della società di noleggio a lungo termine italiana, assicura che SIFÀ stia “facendo tutto quanto in suo potere per prevenire, evitare e/o attenuare i possibili ritardi riguardo l’erogazione dei servizi, adottando tutte le misure ragionevolmente possibili per mitigare gli effetti di tale fenomeno.”

L’azienda ha deciso di stipulare una copertura sanitaria legata al Covid-19, a beneficio di tutti i dipendenti, attraverso una compagnia assicurativa specializzata nel ramo salute.

Questa copertura prevede delle indennità integrative in caso di contagio.


Potrebbe interessarti anche